L’iscirzione all’AIRE serve a tutelarci in caso di Brexit? La procedura di iscrizione AIRE in questo caso viene effettuata dall’ufficio Stato Civile del Consolato contemporaneamente alla richiesta di trascrizione dell’atto di nascita in Italia. Non devono iscriversi all’AIRE  Si comunica che i tempi medi di attesa per la conclusione delle pratiche di iscrizione/aggiornamento AIRE sono stimati a ca. Andiamo per ordine e cerchiamo di fare chiarezza sull’iscrizione all’AIRE e di rispondere ai molti dubbi che gli  italiani all’estero si fanno.

You must be logged in to post a comment. Mobile +33 (0)6 44 97 90 38 (Montpellier, France), Numéro SIREN 879122372 (numero di identificazione unico dell’impresa / uniek ondernemingsnummer / unique business identification number). Vuoi avere maggiori informazioni sulla Brexit? TRASFERIRE SOLDI Pertanto, l’iscrizione all’AIRE per le domande presentate prima del 26 marzo 2019, e non ancora perfezionate, avrà decorrenza dal 26 marzo 2019. L’iscrizione è un obbligo di legge se vi è un trasferimento all’estero per più di 12 mesi. Iscriversi all’AIRE è molto semplice. L’iscrizione all’AIRE può essere richiesta per posta, seguendo le indicazioni riportate a questo link, oppure è possibile fare un‘iscrizione AIRE online tramite il portale “Fast it” della Farnesina (vai a questo link). Nel caso si risieda al di fuori della comunità europea potrebbe essere utile optare per una polizza assicurativa privata mentre tutti i cittadini italiani AIRE assicurati di Paesi UE, SEE e Svizzera, in caso di rientro temporaneo in Italia possono utilizzare la tessera TEAM rilasciata dallo Stato estero di residenza, che garantisce tutte le cure necessarie in forma diretta in Italia. L’iscrizione all’AIRE vi consente di poter usufruire di una serie di servizi forniti dalle Rappresentanze consolari italiane all’estero e di esercitare importanti diritti, quali ad esempio: Dove trovo l’elenco delle borse di studio per studiare all’estero? Lo devo dichiarare allo Stato Italiano? Per quale motivo dobbiamo farci sempre riconoscere nel mondo? Cosa succede se non aggiorno il mio indirizzo all’estero? N.B. A fare da spartiacque tra due numeri così apparentemente distanti un solo elemento: il referendum sulla Brexit, che ha sancito la volontà del popolo britannico di avviare il processo di recesso unilaterale dall’Unione Europea ed ha spinto gli italiani residenti a Londra e nel Regno Unito a voler regolarizzare la propria posizione iscrivendosi all’Anagrafe Italiana dei Residenti all’Estero (AIRE). chi si reca all’estero per un periodo di tempo inferiore ad un anno; i dipendenti di ruolo dello Stato in servizio all’estero; i militari italiani in servizio all’estero. Pertanto, l’iscrizione all’AIRE per le domande presentate prima del 26 marzo 2019, e non ancora perfezionate, avrà decorrenza dal 26 marzo 2019. Per quanto riguarda elezioni comunali, provinciali o regionali, non è prevista la possibilità di votare dall’estero mentre al contrario nelle consultazioni per il Parlamento Nazionale, Europeo e i Referendum gli iscritti all’AIRE avranno modo di esercitare il loro diritto di voto dal Paese di residenza tramite posta o presso la Circoscrizione estera di appartenenza. La situazione poi è complicata perché, chiamando il mio comune di residenza, Bergamo, mi dicono di non avere notizie, chiamando il consolato addirittura non si riesce a trovare la linea libera nemmeno provando svariate volte. Come faccio a sapere se ci sono scuole italiane in quel Paese? Per presentare la vostra candidatura collegatevi al portale Borse di studio on line. Garantire e facilitare l’esercizio dei diritti politici (in particolare il diritto di voto in occasione di consultazioni elettorali o referendarie); Organizzare la migliore erogazone dei servizi amministrativi e gli interventi di assistenza previsti per i cittadini italiani residenti all’estero; Programmare in modo più razionale gli interventi della Pubblica Amministrazione a favore delle comunità degli italiani residenti all’estero. APERTURA CONTO Certamente, però, iscriversi all’Anagrafe Italiani Residenti all’Estero (AIRE)  manifesta la volontà di mettersi in regola sia agli occhi del Paese d’origine che di quello ospitante.

Il Consolato provvederà ad inserire nel nucleo famigliare già residente in Australia il nominativo del minore.